• Gabriele Palazzolo

Facebook Ads: cosa fare se la tua campagna pubblicitaria rischia di fallire

Quando si parla di “Facebook Ads”, si indica uno strumento che il famoso social network mette a disposizione degli utenti per poter pubblicare annunci e inserzioni. Per poter inserire questi contenuti però e realizzare vere e proprie campagne pubblicitarie, occorre pagare.

logo facebook cancellato

Sfruttando gli Ads creati però potrai raggiungere un maggior numero di utenti e far conoscere ancora di più un tuo prodotto oppure una tua attività. Attenzione però: sebbene sia abbastanza semplice lo svolgimento della campagna su Facebook, tuttavia per far sì che questa abbia successo occorre considerare una serie di dettagli.

Se i Facebook Ads infatti non vengono usati correttamente, si rischia solamente di perdere denaro, senza aver raggiunto gli obiettivi desiderati: maggiore visibilità e più clientela. Di seguito descriveremo una serie di consigli utili per capire come evitare di far fallire la tua campagna pubblicitaria realizzata tramite Facebook.

Facebook Ads: ecco alcuni consigli utili per sfruttare al meglio questo strumento

Usare Facebook Ads significa pagare per realizzare delle inserizioni pubblicitarie da inserire sul famoso social network, così potrai raggiungere il tuo target e quindi avere più possibilità di trasformare gli utenti in possibili clienti.


Sicuramente utilizzare questo strumento è semplice, anche perché Facebook permette di inserire una serie di campi che aiutano a realizzare al meglio la propria campagna. Tuttavia, se è vero che è facile compilare il tutto e quindi essere pronti a pubblicare le inserzioni, la parte difficile si ha con i risultati.


Molti infatti sono convinti che questi ultimi si vedranno immediatamente, ma in realtà, dopo la pubblicazione dei primi contenuti, iniziano a vedere il fallimento. Tutto ciò è dovuto a una serie di errori. Il primo è proprio quello di credere che appena si userà lo strumento in questione, ogni utente si convertirà in cliente.


Per una cosa del genere infatti occorre tempo e soprattutto è necessario anche avere delle apposite strategie. Tra queste, sicuramente vi è il target. Un errore comune consiste nel formulare ads indirizzati a un pubblico troppo vasto.


Devi pensare infatti che non è detto che ogni persona che si trova su Facebook possa essere interessata ad acquistare il tuo prodotto o il tuo servizio, o comunque che sia disposta a cliccare sulle tue inserzioni. Piuttosto, analizza con attenzione a chi è rivolta la tua vendita, stabilendo quindi una porzione di pubblico a cui vuoi riferirti.


Dopo averlo dedotto, potrai finalmente sfruttare ancora meglio i facebook Ads e quindi ottenere un maggior numero di risultati. Attenzione però anche al fatto di non esagerare troppo con la restrizione del pubblico e la scelta del target. È vero che infatti questo deve essere ristretto, ma è anche vero che se si esagera, saranno minime le possibilità di aumentare la propria visibilità.

gif

Oltre a questo però si deve sottolineare che una volta che le tue inserzioni saranno pubblicate, solo una parte del tuo target le vedrà. Se ci pensi, infatti la maggior parte di coloro che entrano su Facebook è per curiosare e per socializzare. Il primo pensiero degli utenti che accedono al loro account infatti è controllare le notifiche, se ci sono messaggi, chattare e conversare e guardare le novità.


Il loro scopo non è quindi quello di trovare un’azienda specifica o un albergo o magari il tuo prodotto. Proprio per questo, dovrai pensare anche che i risultati non saranno immediati, ma arriveranno dopo che avrai affinato la tua strategia.


Se però il tuo target è stato già definito al meglio e vedi ancora che le tue campagne non stanno andando bene, allora devi tenere a mente altri consigli utili.


Altri consigli utili a cui prestare attenzione

Devi testare i risultati! Non puoi pensare infatti di continuare a pagare per inserire nuove inserzioni, se prima non impari dagli errori che hai commesso con ads già pubblicati. Per apprendere al meglio infatti devi monitorare il risultato delle tue campagne precedenti.


Da queste e dal numero di interazioni ricevute, potrai capire anche determinati gusti del tuo target e quindi cercare di capire meglio dove hai sbagliato, facendo le opportune correzioni.


Altri errori però possono riguardare anche una determinata immagine o un tipo di contenuto. Per farti capire meglio, facciamo degli esempi. Tu pubblichi una foto davvero perfetta, con una grafica che permette all’utente di interessarsi e di rimanere incuriosito. Nella fotografia tra l’altro si vede il tuo prodotto, ma non si capisce immediatamente a cosa possa servire.


In questo caso l’utente potrà anche rimanere stupito dall’immagine presente nell’inserzione, ma non è detto che si convertirà in un potenziale cliente, soprattutto se rimane confuso e se rimane a chiedersi a cosa servirà quel prodotto. Il messaggio delle immagini deve essere quindi non solo interessante, ma deve anche indicare le caratteristiche di quello che vendi.


Lo stesso discorso vale anche per i contenuti di testo, che devono colpire, ma nello stesso tempo anche informare. Per migliorare su questo lato, potrai quindi chiederti se le campagne realizzate siano realmente chiare.


Tramite questo strumento dovrai dare quindi determinati messaggi e cercare di far capire, già con una sola inserzione, perché il tuo prodotto dovrebbe essere interessante per l’utente, perché ne vale la pena acquistarlo e soprattutto, perché scegliere il tuo e non quello di un’altra azienda.


Non basta quindi puntare sulla creazione di grafiche o testi particolari, perché se poi questi mancano di elementi fondamentali, che possano convertire gli utenti in clienti, allora il tuo sarà stato uno sforzo inutile. Proprio per questo, devi pensare anche a creare inserzioni complete.


Oltre a questo, non dimenticarti di creare quindi una strategia e di renderla sempre migliore, imparando dai tuoi errori. Può essere utile anche sfruttare le inserzioni di Facebook per fornire sconti e offerte, che sicuramente hanno una buona possibilità di colpire l’attenzione degli utenti.


Devi quindi tenere a mente che anche se creare Facebook Ads è molto semplice, lo è un po’ meno ottenere i risultati, almeno per i primi tempi. Se quindi vedi, soprattutto all’inizio, che la tua campagna pubblicitaria sul social network sta fallendo, è perché stai commettendo degli errori e devi quindi fare delle correzioni.