top of page
  • Gabriele Palazzolo

Intelligenza Artificiale: cos'è e come funziona

Aggiornamento: 3 gen


L'intelligenza artificiale, o IA, è una disciplina dell'informatica che si occupa della creazione di sistemi in grado di svolgere compiti che richiedono intelligenza umana, come il ragionamento, il problem solving e l'apprendimento. L'obiettivo dell'IA è quello di creare sistemi in grado di svolgere questi compiti in modo autonomo, senza la necessità di essere programmati manualmente per ogni singola attività.


Esistono diversi tipi di intelligenza artificiale, ma la più comune è quella basata sull'elaborazione delle informazioni, nota come "IA debole" o "narrow AI". Questo tipo di intelligenza artificiale è progettata per svolgere una specifica attività o compito, come il riconoscimento vocale o il gioco d'azzardo. L'IA debole è già ampiamente utilizzata in diversi ambiti, come la tecnologia dell'informazione, l'automazione industriale e i sistemi di assistenza alla guida.


C'è anche l'IA forte, o "general AI", che è progettata per essere in grado di svolgere qualsiasi compito che un essere umano sia in grado di svolgere. Questo tipo di IA è ancora in fase di sviluppo e non è ancora disponibile commercialmente.


Come funziona l'intelligenza artificiale?

L'intelligenza artificiale si basa su algoritmi e modelli di dati per svolgere i suoi compiti. Gli algoritmi sono un insieme di istruzioni che vengono seguite per risolvere un problema o eseguire un compito specifico. I modelli di dati sono un insieme di informazioni che vengono utilizzate per addestrare gli algoritmi su come risolvere un problema o eseguire un compito.


Per addestrare un algoritmo di IA, vengono forniti al sistema un gran numero di esempi di dati che rappresentano il compito che l'algoritmo dovrà svolgere. Ad esempio, se si vuole addestrare un algoritmo di riconoscimento vocale, si fornirà al sistema un gran numero di esempi di parole pronunciate in modo chiaro e distinto. L'algoritmo utilizzerà questi esempi per imparare a riconoscere le parole e, una volta addestrato, sarà in grado di riconoscere nuove parole pronunciate in modo simile


Dove viene utilizzata un'IA?

L'intelligenza artificiale viene utilizzata in una vasta gamma di settori, dalla tecnologia dell'informazione alla medicina, dalla finanza alla produzione industriale. Alcuni esempi di come viene utilizzata l'IA sono:

  • Riconoscimento vocale: molti dispositivi, come gli smartphone e i tablet, sono dotati di assistenti vocali che utilizzano l'IA per comprendere i comandi vocali degli utenti e eseguire le azioni richieste.

  • Traduzione automatica: ci sono molti servizi di traduzione automatica disponibili online che utilizzano l'IA per tradurre testi e documenti da una lingua all'altra in modo rapido e preciso.

  • Riconoscimento delle immagini: ci sono molti servizi di riconoscimento delle immagini disponibili online che utilizzano l'IA per identificare oggetti, persone e luoghi presenti in un'immagine.

  • Assistenza alla guida: molti veicoli sono dotati di sistemi di assistenza alla guida che utilizzano l'IA per aiutare il conducente a mantenere la posizione corretta sulla strada, a evitare gli ostacoli e a gestire le situazioni di emergenza.

  • Previsioni meteorologiche: molti servizi di previsioni meteorologiche utilizzano l'IA per analizzare i dati meteorologici e fornire previsioni accurate sulla condizione del tempo.

L'IA può essere utilizzata anche in ambito industriale per automatizzare i processi di produzione, ottimizzare l'utilizzo delle risorse e ridurre i tempi di attesa. Ad esempio, molti sistemi di produzione utilizzano l'IA per pianificare e programmare le attività, monitorare i processi in tempo reale e prevedere i guasti.


Nonostante i molti vantaggi dell'IA, ci sono anche alcune preoccupazioni circa il suo impatto sulla società e sull'economia. Una delle preoccupazioni più comuni è che l'IA possa sostituire l'uomo in molti lavori, riducendo così la necessità di lavoro umano. Tuttavia, molti esperti ritengono che l'IA potrebbe anche creare nuovi posti di lavoro e aprire nuove opportunità di crescita economica.


Inoltre, c'è il rischio che l'IA possa essere utilizzata in modo improprio o per scopi dannosi, come la diffusione di notizie false o il monitoraggio dei cittadini. Per minimizzare questi rischi, è importante che gli sviluppatori di sistemi di IA adottino pratiche etiche durante lo sviluppo e l'utilizzo di tali sistemi.


Trasparenza ed IA...

Un altro aspetto importante da considerare è la trasparenza dell'IA. Molti sistemi di IA utilizzano algoritmi complessi per prendere decisioni, il che rende difficile comprendere come arrivano a determinate conclusioni.


Questo può essere un problema in alcuni casi, come ad esempio quando un sistema di IA viene utilizzato per prendere decisioni che hanno un impatto sulla vita delle persone, come ad esempio il rilascio di un mutuo o l'ammissione a un'università. Per garantire la trasparenza dell'IA, è importante che gli sviluppatori di sistemi di IA rendano pubblici i loro algoritmi e i loro dati di addestramento, in modo che siano sottoposti a un'adeguata verifica e revisione da parte della comunità scientifica.


Inoltre, è importante che gli sviluppatori di sistemi di IA tengano conto della diversità e dell'inclusione nei loro sforzi di sviluppo. Se i dati di addestramento di un sistema di IA sono sbilanciati o non rappresentativi della società, il sistema potrebbe prendere decisioni ingiuste o discriminatorie. Per evitare questo, è importante che gli sviluppatori di sistemi di IA utilizzino dati equilibrati e rappresentativi e che tengano conto della diversità nei loro sforzi di sviluppo.


In conclusione, l'intelligenza artificiale è una disciplina in rapida evoluzione che sta avendo un impatto significativo su molti aspetti della vita quotidiana. Sebbene ci siano alcune preoccupazioni circa il suo impatto sulla società e sull'economia, l'IA può anche portare molti benefici e aprire nuove opportunità.


È importante che gli sviluppatori di sistemi di IA adottino pratiche etiche durante lo sviluppo e l'utilizzo di tali sistemi e che prestino attenzione alla diversità e all'inclusione nei loro sforzi di sviluppo.

Maggiori dettagli sulle I.A.

Ecco alcune informazioni più dettagliate sull'intelligenza artificiale:

  • L'apprendimento automatico è una sottodisciplina dell'IA che si occupa dello sviluppo di sistemi in grado di imparare dai dati senza essere esplicitamente programmati. Ci sono diversi tipi di apprendimento automatico, come l'apprendimento supervisionato, l'apprendimento non supervisionato e l'apprendimento per rinforzo.


  • L'apprendimento supervisionato si basa su un insieme di esempi di dati etichettati, in cui ciascun esempio è associato a una determinata etichetta o risultato. Ad esempio, se si vuole addestrare un algoritmo di riconoscimento delle immagini per identificare gli animali, si forniranno al sistema un gran numero di immagini di animali etichettati con il nome dell'animale. L'algoritmo utilizzerà questi esempi per imparare a riconoscere gli animali e sarà in grado di riconoscere nuove immagini di animali.


  • L'apprendimento non supervisionato si basa su un insieme di dati non etichettati, in cui il sistema deve scoprire da solo le relazioni o le caratteristiche presenti nei dati. Ad esempio, se si fornisce al sistema un insieme di dati sui prezzi delle case in diverse città, il sistema potrebbe utilizzare l'apprendimento non supervisionato per scoprire che i prezzi delle case sono generalmente più alti nelle città con una maggiore popolazione o con un maggiore tasso di crescita economica.


  • L'apprendimento per rinforzo si basa sull'esperienza del sistema nel prendere decisioni in un ambiente determinato. Ad esempio, un sistema di IA che gioca a un gioco di strategia potrebbe utilizzare l'apprendimento per rinforzo per imparare quali mosse sono più efficaci per vincere il gioco. Ogni volta che il sistema prende una decisione, riceve un rinforzo positivo o negativo in base al risultato ottenuto.


  • I sistemi di intelligenza artificiale possono essere basati su reti neurali, che sono modelli di dati ispirati al funzionamento del cervello umano. Una rete neurale è costituita da un gran numero di unità di elaborazione, o "neuroni", che sono connesse tra loro e possono elaborare i dati in modo parallelo.

bottom of page