• Gabriele Palazzolo

Intervista a Alex Birle - Digital Success

Digital Success è la Rubrica di approfondimento nelle vite, storie e Successi di Professionisti e Imprenditori, che si sono contraddistinti nel panorama italiano e non solo!

Non le solite interviste! In Digital Success approfondiremo la Persona dietro al Professionista / Imprenditore, con domande riguardanti la loro esperienza di vita e lavorativa, pensieri, punti di vista e obiettivi futuri. Meno tecnica e più dietro le quinte di persone di Successo.


L'uomo del momento? Mr. Alex Birle! Non ci sono dubbi. Giovanissimo, e ha già fatto parlare molto di se con i suoi incredibili risultati in ambito e-commerce. 24 Anni ed è già socio di 3 importanti realtà. Un esempio per tanti giovani, garantito.

GP: Iniziamo con il presentarti ai lettori, chi è Alex Birle?


AB: Alexandru Birleanu (questo è il mio nome completo) per tutti Alex Birle è un ragazzo di 24 anni che:

"fa ciò che gli piace con le persone che sceglie".

Come puoi ben intuire dal nome sono nato in Romania e mi sono trasferito in Italia (in provincia di Piacenza) quando avevo solo 5 anni.


Ho giocato a rugby per 13 anni, sono stato arbitro per 3 anni e da sempre (parlando di calcio) tifo Chelsea (nope, nessuna squadra italiana!)

Oggi sono socio di 3 giovani realtà: Tokio Studio, Portrait Studio e A-Commerce che amministro assieme a Omar Bragantini con il supporto di Dario, Luca, Emanuele ed Elio di Marketers.


GP: Hai scelto di focalizzarti maggiormente sul mondo Ecommerce, come mai?


AB: Tutto nasce quando a 18 anni (ero un videomaker) i clienti mi dicevano in continuazione : " Ok, bello questo video ma come faccio a vedere quanto mi fa guadagnare?".

Ed effettivamente avevano ragione: spesso è molto difficile per il cliente “giustificare” un investimento a fronte di una strategia debole e priva di una previsione di ritorno.

Questo aspetto del marketing mi ha da sempre affascinato e a quel punto ho iniziato ad avvicinarmi al mondo dei business digitali e dell’advertising fino al momento in cui ho scoperto il mondo e-commerce: la sintesi perfetta di business e ROI è proprio questo.


GP: Qual è attualmente il tuo core business?


AB: A-Commerce offre tre servizi:

  • Consulenza Strategica e Operativa (da temi relativi al Marketing a quelli relativi a Shopify)

  • Realizzazione Ecommerce (siamo l’agenzia Shopify Expert con più voti sul portale ufficiale dei partner)

  • Growth e Performance, selezioniamo i partner che riteniamo maggiormente validi e li aiutiamo a scalare vertiginosamente il mercando conquistando il maggior numero di quote di mercato.


GP: Cosa ha Shopify che gli altri non hanno? Che vantaggi offre.


AB: Partiamo dagli svantaggi.


Shopify, a differenza dalle altre piattaforme, non ha un modello di pagamento one shot, bensì ha un modello ad abbonamento, questo però d’altro canto, permette di offrire un servizio continuativo nel tempo.


Se scegli Shopify, scegli il beneficio di pagare un servizio, non un prodotto.


Tra i Vantaggi di Shopify ritroviamo:


La possibilità di ottenere altissime performance

Non preoccuparsi che il sito possa spegnersi mentre dormi, continuerai a fatturare anche quando non sei operativo


L’accesso ad una tecnologia avanzatissima se non la più avanzata) ad un costo irrisorio

La possibilità di entrare in contatto con una community di imprenditori di successo, che hanno l’obiettivo di rivoluzionare il mondo del commercio elettronico


GP: Come hai iniziato il tuo percorso Professionale? Quali sono state le motivazioni e/o abilità che ti hanno spinto e dato la forza per raggiungere i tuoi obiettivi.


AB: A inizio 2019, dopo 3 anni di videomaking e dopo aver fondato Tokio Studio Srl, ho deciso di spostarmi su un percorso “digital” iniziando a gestire i canali social dei nostri clienti. Questa esperienza (durata 9 mesi) mi ha permesso di creare un micro team di 3 persone che gestivano oltre 15 clienti, assaporando il clima frenetico dell’agenzia. La “gestione positiva dello stress” mi ha permesso di accrescere la mia fiducia personale e di scalare i miei obiettivi.

GP: Di cosa vai più fiero?


La mia Itaca.

Il percorso che sto facendo, giorno dopo giorno. La soddisfazione personale penso che vada gustata a piccoli sorsi, credo fortemente che sia un indice del buon lavoro che si sta svolgendo.


GP: Cosa significa far parte di "Marketers" ?


Marketers = una famiglia di ragazzi pazzi e strani che ottengono ció che vogliono vivendo la vita che desiderano. Cosa ti aspetteresti di più?

A parte gli scherzi, mi hanno accolto come se fossi un fratello, fin da subito mi sono sentito a mio agio: ora è arrivato il turno di dimostrare tutto il mio valore!


GP: Qual è la sfida più grande che affronti ogni giorno? Lavorativamente parlando.


AB: Le sfide sono sempre tante, e sono anche quel motorino di cui ho bisogno per rinnovare la mia energia. La fortuna, ma forse anche quella che intendi tu come più grande sfida del mio mestiere, sta nel non riuscire mai ad annoiarsi, un po’ come un sarto: cerco di cucire ad hoc la visione della mia agenzia su tutti i clienti/partners.


GP: Il tuo lavoro può essere svolto ovunque nel mondo, dove vivi attualmente e hai intenzione di spostarti?


AB: Al momento naufrago ogni settimana tra Piacenza, Milano e Ferrara, che sono le mie sedi operative.

In futuro mi piacerebbe uscire dallo stivale, ho sempre amato l’Irlanda, i folletti e la festa di San Patrizio (da buon rugbysta).


GP: Progetti Futuri?


AB: Tanti. Il primo è sicuramente il più attuale: sviluppare e crescere a-commerce senza porre limiti alla fantasia.


GP: Se avessi un capitale extra di 10 Milioni, come li spenderesti / investiresti e perché ?


AB: Una metà la dividerei tra soci e collaboratori, un’altra metà la metterei nel vaso che ho sul balcone e annaffierei a dovere quotidianamente.


GP: Qual è stato il tuo più grande fallimento ?


AB: Aver creduto in un socio/amico, che non si è rivelato essere né l’uno né l’altro.


GP: Qual è il tuo più grande Pregio e Difetto?


AB: Il pregio credo che sia la capacità di ascoltare le persone tanto razionalmente quanto emotivamente per tirare fuori il meglio dal discorso, il difetto (soprattutto negli ultimi tempi) è essermi concentrato troppo sulla carriera personale diminuendo il tempo dedicato agli amici di sempre.


GP: Dove ti vedi tra 10 anni?


AB: Tra una settimana mi vedo in Toscana, tra due in Puglia. Considerando questo andamento di distanziamento da casa nel breve termine, ti direi su Marte. Elon sempre sia lodato.


GP: Cosa fa Alex nel week end?


AB: Quello che fa tutte le sere, cerca di conquistare il mondo. E nelle pause esco a cena fuori con la mia ragazza e bevo qualcosa con gli amici.



GP: Se dovessi dare un consiglio ad un ragazzo della tua età, cosa gli diresti?


AB: Trova il tuo quirk, la tua unicità, punta sul tuo talento.


GP: Quali sono secondo te le Skill può richieste nel tuo mercato attuale?


AB: L’intelligenza emotiva. Essere tecnici non basta, essere brave persone nemmeno. Coraggio, altruismo e fantasia (cit.).


GP: Su cosa dovrebbe investire oggi un giovane per farsi trovare pronto nei prossimi anni?


AB: Su sé stesso a 360 gradi. Investire in rapporti e in sacrifici > investire in criptovalute. Perdonami Elon.


______

Riferimenti