• Gabriele Palazzolo

Intervista a Francesco Agostinis - Digital Success

Digital Success è la Rubrica di approfondimento nelle vite, storie e Successi di Professionisti e Imprenditori, che si sono contraddistinti nel panorama italiano e non solo!

Non le solite interviste! In Digital Success approfondiremo la Persona dietro al Professionista / Imprenditore, con domande riguardanti la loro esperienza di vita e lavorativa, pensieri, punti di vista e obiettivi futuri. Meno tecnica e più dietro le quinte di persone di Successo.


Francesco Agostinis è... un Cyborg. Non si spiegherebbe altrimenti la mole di contenuti formativi che ha realizzato (spesso gratuitamente) negli ultimi anni. Co-Founder di Loop srl, Docente di Digital Marketing e uno dei massimi esperti in ambito Facebook Advertising.

Francesco Agostinis CEO loop srl

GP: Iniziamo con il presentarti ai lettori, chi è Francesco Agostinis?


FA: Ciao Gabriele,

Francesco è un imprenditore, un marketer e un esperto di Facebook Ads. Le 3 cose convergono in Loop, la digital agency che assieme ad alcuni soci che hai già intervistato dirigo da alcuni anni.

Oltre a questo, sono un appassionato di pallacanestro, di cibi e bevande di qualità e sono sposato dal 2018 con una donna meravigliosa, Asia, con la quale vivo a Milano.

GP: Cosa significa dirigere un'azienda nel 2021 ? Che responsabilità e abilità comporta.


FA: Significa mettere al centro le persone, sia che esse collaborino direttamente con essa, sia che queste siano clienti o semplici followers.

Significa fare in modo che ognuno trovi il proprio spazio, la propria libertà, senza però dimenticare la visione e l’ambizione verso il miglioramento.


Comporta responsabilità tecniche e strategiche importanti, sia dal punto di vista economico che personale e comporta abilità di comunicazione e gestione importanti, ma soprattutto comporta la voglia di migliorarsi ogni giorno, di cambiare il proprio status, perché chi si ferma, soprattutto nel mercato digitale, rimane indietro e viene sorpassato da qualcun altro. Questo vale sia per aziende tradizionali sia per aziende con modelli di business più innovativi, come può essere ad esempio Loop.

GP: Chi è un "Facebook ads Expert" ?


FA: Una persona come tante che ogni singolo giorno cerca di apprendere e migliorare le proprie competenze sulla disciplina. Una persona, inoltre, che ama comunicare e cerca ogni modo possibile per sfruttare Facebook ads al meglio.

GP: Come hai iniziato il tuo percorso Professionale? Quali sono state le motivazioni e/o abilità che ti hanno spinto e dato la forza per raggiungere obiettivi così grandi?

FA: 2011, Trieste. Studiavo Economia all'Università e nel mentre organizzavo party con musica Elettronica e Dj internazionali in città. Facebook dava la possibilità di fare grandi cose a livello di visibilità e per questo abbiamo iniziato a riempire i locali con delle micro strategie. Dopo essermi laureato sono stato preso come Sales in una grande azienda, dopo aver completato uno stage formativo con loro di 6 mesi. In azienda si vendeva Facebook ads, tra le altre cose e io ho continuato a crescere, testare e migliorare.

Nel 2015 sono diventato di fatto freelance e da li è stata tutta una crescita costante. Clienti, opportunità e dal 2017 in poi Loop, che adesso ha una 60ina di clienti e cresce costantemente.

Le abilità forse sono state principalmente 2:

  • la voglia di migliorare ogni giorno

  • la capacità di comunicare e “vendere”

Le motivazioni invece dipendono dai periodi, in quanto se inizialmente erano economiche, ora sono molto più importanti, cioè la volontà di far stare bene le persone che lavorano con noi e di portare giovamento anche a chi si affida a quello che facciamo, sia a livello pratico sia per quanto riguarda la mia seconda attività, cioè la formazione.

GP: Di cosa vai più fiero?


FA: Dell’aver costruito un buon numero di persone che mi stima per quello che so fare, ma soprattutto come persona. Tuttavia, non sono una persona che ama particolarmente esaltarsi per ciò che ha ottenuto e quindi si, sono felice di questo, ma so di poter fare sempre meglio.

GP: Cos'è per te Loop?


FA: Un gruppo di persone speciali che hanno uno scopo comune, cioè il miglioramento costante attraverso i rapporti umani e il lavoro.

Oltre a questo, è un’azienda speciale e unica nel suo genere, esattamente come chi ne fa parte.

GP: Come mai la scelta di rendere l'azienda liquida? Senza una sede fisica.

FA: La scelta è stata finalizzata a quanto detto poco fa: avere la libertà di offrire il meglio a chi collabora con noi, senza limiti fisici, geografici o di altro tipo.

Inoltre, venendo da un’azienda gigante e molto complessa, piena di inutile burocrazia e basata spesso sul situazionismo, l’idea era quella di creare un sistema più efficiente.

GP: Qual è la sfida più grande che affronti ogni giorno? Lavorativamente parlando.

FA: Le sfide sono 2: tenere alto l’entusiasmo di collaboratori e clienti e tenere a bada il mio carattere, che a volte può sembrare un po’ esuberante.

Non sono ne facili ne difficili, sono costanti però e questo comporta la sfida più importante di tutte, cioè trovare del tempo per me e per mia moglie.

Francesco Agostinis al marketers world

GP: Progetti Futuri?

FA: Allora:

  1. continuare a far crescere ed evolvere Loop, rendendola sempre migliore e più forte

  2. continuare a formare migliaia di persone ogni anno assieme a Marketers e altri Enti e Università, con i corsi (es. Facebook Ads Pro), la Ads School e magari in futuro alcuni eventi offline

  3. Investire in realtà in crescita rapida, così da differenziare e trovare nuovi stimoli

  4. (ma che in realtà sarebbe 1) allargare la famiglia e scegliere un luogo dove vivere definitivamente. Milano la adoro, ma ancora non sono certo possa essere la città della mia vita.

GP: Il tuo lavoro può essere svolto in qualunque parte del mondo, hai intenzione di spostarti in futuro?

FA: Come dicevo poco fa, non lo so. Non mi piace il concetto di nomadismo digitale, io credo che le persone stiano meglio se hanno stabilità, o almeno per me è così.

Viaggiare è fondamentale, ma per vivere bene a me servono routine e tranquillità, non cambi costanti.

GP: In ambito Digital Marketing: Pensi che l'Italia abbia ancora molto da imparare dal resto del mondo o il livello si è alzato negli ultimi anni? Colmando il divario, soprattutto con l'America.

FA: Secondo me non è una questione di divario ma di mercati. Il mercato italiano è più piccolo, più lento e più povero di altri, tipo quello USA o Cinese, tuttavia ci sono migliaia di ottimi professionisti e il livello si sta alzando man mano, soprattutto anche grazie all’aumento delle richieste da parte delle aziende, che cercano sempre più persone preparate.

GP: Se avessi un capitale extra di 10 Milioni, come li spenderesti / investiresti e perché ?


FA: Dunque:

  1. Loop, con il capitale si possono fare sempre belle cose, anche se in realtà già ora non ci manca

  2. Viaggi: più viaggio più cresco come persona

  3. Aziende: Se li sai investire, diventano 100 in pochi anni.

  4. Asset: vale esattamente come per le aziende

GP: Qual è stato il tuo più grande fallimento lavorativo?


FA: Per ora non ne ho avuti di particolari, sinceramente. Ci sono state delle battute d’arresto, a volte, ma alla fine conta il risultato, non le rotture di scatole e i blocchi intermedi.

Una cosa però l’ho imparata: meno aspettative ti fai, prima ottieni i risultati.

GP: Qual è il tuo più grande Pregio e Difetto?

FA: Pregio: mah, non lo so sinceramente, forse la capacità di attirare l’attenzione facilmente e l’etica con la quale affronto ogni situazione, ma non sta a me dirlo comunque. Difetto: sono un po’ impulsivo e non riesco a scaricare sempre le tensioni nel modo corretto.

GP: Dove ti vedi tra 10 anni ?


FA: Con mia moglie, in una bella casa, con dei figli, magari il mare vicino casa e con la stessa voglia di fare che ho ora.

GP: Cosa fa Francesco nel week end?


FA: Dorme, Riposa e se possibile viaggia. Nel 2019 ho preso 37 aerei in 12 mesi, giusto per farti capire quanto mi piaccia cambiare aria e contaminare ciò che so con ciò che non so.

GP: Se dovessi dare un consiglio ad un ragazzo under 20, cosa gli diresti?

Studia, viaggia e non pensare ai soldi. Quelli, se sei preparato, arriveranno. Studia però anche le persone e come relazionarti con loro, non solo i tecnicismi, che quelli invecchiano presto.

E soprattutto, fai quello che deve fare un 20enne, cioè divertiti, se no a 30 anni rimpiangerai tutto questo.

GP: Per collaborare con la tua Azienda, che caratteristiche dovrebbe avere il candidato ? Come ho detto tante volte, noi cerchiamo persone che attirino la nostra attenzione con competenza, umanità e attitudine. Il resto è tutto un contorno.

GP: Quali sono secondo te le Skill più richieste nel tuo mercato attuale?

Competenze strategiche, cioè conoscenza del comportamento degli utenti, competenze analitiche, cioè capire cosa significano i dati, competenze umane, cioè saper stare in mezzo agli altri senza creare problemi.

GP: Su cosa dovrebbe investire oggi un giovane per farsi trovare pronto nei prossimi anni?

Questo non lo posso sapere, ma sicuramente su se stesso. Persone mature cadono sempre in piedi secondo me.

__________

Riferimenti:

Blog Loop