• Gabriele Palazzolo

Guadagnare con un blog nel 2021 - Metodi e Strategie migliori

Aggiornato il: apr 6

Come guadagnare con un blog nel 2021? Se anche tu ti stai facendo questa domanda perché vuoi aprire un blog ma non sai se farà successo o magari ne hai già uno ma vuoi una maggiore entrata, qui c’è la soluzione.

guadagnare con un blog nel 2020

Certamente, negli ultimi anni il numero di blog ed anche siti presenti sul web è cresciuto in modo esponenziale e sempre più persone ne possiedono uno. C’è anche da dire nel linguaggio comune, molti differenziano l’idea di “sito” da quella di “blog”, perché il secondo viene ancora considerato più come uno spazio web personale. In realtà, più di 10 anni fa il “Web-blog”, altro nome del blog, era considerato come un diario sul web, ma oggi ormai è sempre più inteso come “sito personale”.


Attenzione, non fraintendere però: questo aggettivo non indica che nel blog dovrai scrivere i tuoi pensieri, sfogarti o raccontare obbligatoriamente la tua giornata, ma dovrai scegliere un argomento specifico, che può anche essere quello delle opinioni, recensioni, crescita personale, marketing, attualità, ambiente o qualsiasi altro tipo, che coinvolga il pubblico.


Come guadagnerai? Per avere un grande successo dovrai puntare sulla SEO, sui contenuti (content marketing), sul modo di interagire con i lettori, in modo che tutti questi fattori portino ad una cosa fondamentale: le visualizzazioni.


Attenzione però, perché molti credono che basti far crescere il pubblico di lettori e in automatico si guadagneranno miliardi, ma non è affatto così. Piuttosto, l’ideale sarebbe puntare sulle affiliazioni, la vendita di un prodotto informatico e anche il “guadagno indiretto”.


Vediamo insieme ogni tipo di modalità.


I primi consigli importanti

Prima di tutto si deve puntare su alcuni fattori importanti, in primis il fatto di scegliere un argomento specifico, senza farne troppi e totalmente differenti tra di loro. Il pubblico deve collegare il tuo spazio web ad una tematica ben precisa, che può essere qualsiasi, ma ne basta una o massimo due.


Se invece si affrontano troppi temi, i lettori potrebbero fare confusione o tu stesso potresti non concentrati al meglio per poter realizzare i giusti contenuti.


Se questo era il primo consiglio utile, importantissimo lo è anche il secondo: devi acquistare un hosting valido e di alta qualità, ma di che si tratta? È un servizio che ospiterà su un server tutti i contenuti e file che ci sono nel tuo blog, in modo da renderlo visibile e raggiungibile nella rete.


Altra cosa fondamentale è puntare su un buon “CMS” cioè su un buon “Content Management System”, ovvero su un software online, come Wordpress o Wix utile a scrivere contenuti e pubblicarli sul tuo blog, inserire immagini o qualsiasi altro elemento multimediale tu desideri. Oltre a queste caratteristiche, è molto importante anche scegliere un tipo di “target” cioè un pubblico preciso di lettori. A seconda della fascia di età delle persone a cui ti rivolgi, dovrai scegliere anche un linguaggio adeguato e dei contenuti appropriati.


Questo basterà per guadagnare? No, per riuscire ad avere delle entrate, dovrai puntare anche su altri fattori.

locandina google adwords

Guadagnare con la pubblicità e i banner

Un modo per guadagnare con un blog è quello di inserire all’interno dei tuoi contenuti, la pubblicità, magari usando dei banner, cioè link che rinviano ad un prodotto da sponsorizzare.


Attenzione però perché questo modo non è molto redditizio, dato che ce ne sono altri che garantiscono entrate ben maggiori. Se utilizzerai delle piattaforme esterne come ad esempio Google Adsense per inserire la pubblicità nel tuo blog, devi sapere che potrai ricevere denaro per ogni click degli utenti oppure per ogni visualizzazione o con un contratto. Nel primo caso, ricevi soldi se una persona fa “click” su quel banner che hai inserito, mentre nel secondo sarai pagato se un lettore vede l’elemento che hai sponsorizzato, o altrimenti c’è il terzo caso, in cui l’azienda ti paga una somma fissa prestabilita per ogni vendita.


Quanto si guadagna per ogni visita? Meno di 1 centesimo! Di conseguenza, se usi questo metodo, dovrai avere veramente tantissimi utenti che seguono il tuo sito web, altrimenti vedrai dei soldi davvero raramente. Abbiamo nominato “Google Adsense”: pensa che questa è una piattaforma che fa “da tramite” tra te e gli inserzionisti che vogliono spazio per poter ospitare i loro banner. Di conseguenza, chi desidera l’inserzione paga in primis Google Adsense e quest’ultimo poi paga te, riducendo di molto il tuo guadagno.


Le visualizzazioni: i fattori per ottenerle

Si è parlato di visualizzazioni: più ne avrai e più guadagnerai, ma non devi dimenticare che questo non è l’unico metodo redditizio da poter adottare. Se però vuoi proprio puntare su questo, allora dovrai fare attenzione a tanti fattori, in modo da rendere il tuo blog molto interessante. Ciò significa che dovrai scrivere dei contenuti molto “catch”, cioè che riescano a stupire l’utente e a piacergli così tanto che sarà spinto anche a condividere con altri lo stesso elemento, che può essere un articolo di testo o anche un’immagine o un video.


Se usi contenuti di testo, dovrai fare in modo che siano ben scritti, non solo con un linguaggio corretto, senza errori e scorrevoli, ma dovrai anche coinvolgere l’attenzione del tuo target. Oltre a questo, non inserire notizie banali o addirittura fake news, anche perché in questo secondo caso potresti anche incorrere in qualche multa. Se vuoi informare, fallo in modo carino, cioè anche ironico, devi cercare un contatto quanto più reale possibile con chi ti legge.


Stessa cosa per le immagini: inutile metterne alcune scontate o che già sono famose sul web, anche perché gli utenti potrebbero già conoscerle, e in quel caso non sarebbero spinti a farle vedere agli amici, parenti ecc…Insomma, le tue visualizzazioni non crescerebbero.


Per fare tante visualizzazioni può essere molto utile anche interagire sui social e creare una pagina Facebook o Instagram che riguardi il tuo blog, e sulla quale condividi puntualmente gli articoli.


Questo sistema potrebbe aiutarti a far crescere le visualizzazioni, e quindi i tuoi guadagni! In questo caso non “stancare” le persone condividendo sempre le stesse cose, ma varia sempre e aggiungi contenuti nuovi, diversi!


Importantissimo poi anche il modo di interagire con gli utenti: se qualcuno ti contatta o commenta qualche tuo post, cerca sempre di essere gentile, sii disponibile a dare spiegazioni, se i lettori le richiedono, e chiedi scusa se fai qualche errore. Dovrai considerare gli utenti come tuoi amici, come una platea che non solo potrebbe leggere ciò che condividi, ma può anche criticarlo o elogiarlo, quindi aspettati di tutto.


Oltre a tutti questi elementi descritti, ce n’è un altro molto utile a far crescere le views, uno che merita un paragrafo a sé.

portatile con scritta search engine optimization e smartphone con scritta SEO

SEO

Si chiama “SEO”, “lato SEO”, “Ottimizzazione SEO” e la sigla sta per “Search Engine Optimization”, la cui traduzione letterale è “ottimizzazione per i motori di ricerca”.


Un contenuto “ottimizzato” al meglio riesce ad avere la possibilità di stare ai primi posti di una ricerca. Che significa? Significa che quando tu cerchi qualcosa su Google, ti apparirà una prima pagina dove ci sono tutti i link, quelli di colore blu. Tra questi, quelli che stanno ai primi posti sono i più cercati dagli utenti, cioè hanno un maggior numero di visualizzazioni.


Più ottimizzerai al meglio i tuoi articoli, immagini, video e il tuo blog, e più Google ti premierà.


Per riuscire a creare questo meccanismo, dovrai assumere un esperto SEO oppure iniziare a studiare tutti gli elementi utili per far salire di posizione i tuoi contenuti. Tra i fattori da considerare, vi è l’uso delle parole chiave, che non vanno ripetute però troppe volte all’interno di un testo, ma secondo uno schema preciso.


Oltre a questo c’è anche l’inserimento di link che rimandano a contenuti interni al tuo blog o esterni, e tantissimi altri elementi da applicare. Conoscere bene la SEO significa avere un’ampia possibilità di ottenere guadagni e successo, costanti e nel tempo.


Se hai un'azienda allora devi assolutamente leggere anche questo articolo: ''Che cos'è la SEO? Ti sarà davvero utile per il tuo Business!''


Se vuoi padroneggiare la SEO e ottimizzare il tuo sito web, ti consiglio di passare da questo mio articolo: ''Imparare la SEO velocemente con 8 metodi infallibili''

Le affiliazioni

Un altro modo per guadagnare con un blog è utilizzare le “affiliazioni” cioè accordarsi con delle aziende, in modo che loro ti permettano di sponsorizzare sul tuo spazio web i loro prodotti.


Una volta che saranno riusciti a venderli, dovranno condividere con te i ricavi. Ovviamente in questo caso servirà un vero e proprio contratto, che stabilirà in modo chiaro i guadagni percepiti, la modalità di lavoro ecc...


Si tratta però di una soluzione molto più redditizia rispetto a quella che prevede di essere pagati con una sola visualizzazione o un solo click. L’ideale sarebbe scegliere delle aziende come Groupon, Amazon o anche di altro tipo, come Zalando, a patto che sia inerente con i tuoi contenuti.


Insomma, optare per grandi marchi, in modo che il guadagno sia assicurato e soprattutto in modo che si possa stare tranquilli sulla serietà dell’impresa. Il vantaggio è che non avrai bisogno di trasformare il tuo blog in un e-commerce, ovvero in un negozio online, né dovrai vendere direttamente i prodotti, ma solo pubblicizzarli offrendo le tue capacità da Copywriter e creare contenuti di vero valore all'interno del tuo sito, così che un utente spinto dalla fiducia che ha verso di te, clicca il link che gli hai fornito per andare nel sito del venditore e non appena completerà l'acquisto, tu riceverai la commissione. That's it.


Per avere successo dovrai però scegliere un solo settore di mercato, in modo che apparirai come un esperto in quel determinato segmento.


Se vuoi approfondire questo argomento ti lascio il link del mio articolo: ''Guadagna (veramente) con il tuo Blog facendo Affiliate Marketing''

donna seduta con il pc sulle gambe e con la mano prende appunti su un quaderno

Guadagnare vendendo un tuo prodotto

C’è un altro modo per avere successo con il tuo blog e iniziare a guadagnare in modo passivo: puoi vendere un tuo prodotto, ma attenzione a non confonderti. Ciò non significa che dovrai trasformare il tuo sito personale in un servizio di vendita di oggetti specifici, anche perché in quel caso si dovrebbe parlare di e-commerce, come accennato. Piuttosto, potresti iniziare a vendere corsi di formazione oppure e-book, cioè libri digitali da far acquistare agli utenti.


Se hai una passione in un determinato campo, che potrebbe essere sia un’attività manuale come ricamo, pittura, o anche sportiva, o qualsiasi altra, potresti insegnare e dare consigli utili a riguardo, alle persone.


Non c’è bisogno di mostrarsi come un super esperto quando non lo sei, ma semplicemente spiegare che hai creato un corso utile, che ovviamente dovrà esserlo realmente, e che magari sia strutturato in più video-lezioni o che mostri più testi scritti, insomma, suddividilo in parti.


Questo tipo di prodotti vengono chiamati “infoprodotti” perché sono digitali e le persone potranno vederle dopo averle acquistate.


Guadagnare in modo indiretto

È possibile guadagnare anche in modo indiretto con il tuo blog, sponsorizzando i tuoi servizi.


Se sei un libero professionista, un’agenzia, un lavoratore autonomo e vuoi aumentare la possibilità di trovare clienti, lo spazio web in questione può essere un ottimo modo per poter riuscire a guadagnare ancora di più, trovando più richieste.


Se ti farai pubblicità tramite il blog, inserendo anche una pagina di contatti, una che spieghi chi sei, di cosa ti occupi e in più qual è stata la tua formazione, apparirai anche più professionale. Puoi anche scrivere contenuti di valore per far capire alle persone che sei un esperto in quel settore e invitarli a contattarti nel caso avessero bisogno di te!


Come avrai visto, ci sono tanti modi per guadagnare con un blog, ma indipendentemente da quello che sceglierai oppure da quello che ti sembrerà più conveniente, ricorda sempre che dovrai curare ogni singolo dettaglio e impegnarti, per avere degli ottimi risultati e dei guadagni garantiti!