• Gabriele Palazzolo

Intervista a Matteo Mangili - Digital Success

Aggiornato il: apr 27

Digital Success è la Rubrica di approfondimento nelle vite, storie e Successi di Professionisti e Imprenditori, che si sono contraddistinti nel panorama italiano e non solo!

Non le solite interviste! In Digital Success approfondiremo la Persona dietro al Professionista / Imprenditore, con domande riguardanti la loro esperienza di vita e lavorativa, pensieri, punti di vista e obiettivi futuri. Meno tecnica e più dietro le quinte di persone di Successo.


Ci tenevo ad intervistare Matteo in quanto ho intravisto in lui un ragazzo davvero competente e determinato, in poco tempo è cresciuto tantissimo, offre ottimi contenuti gratuiti alla sua Community e sono sicuro che andrà molto lontano.

matteo mangili foto

GP: Iniziamo con il presentarti ai lettori, chi è Matteo Mangili? MM: Sono un ragazzo del 97, nato e cresciuto a Bergamo con una grande passione per il Digital Marketing. Attualmente sono un Freelance e mi occupo solo ed esclusivamente di Facebook Ads.

Le altri mie passioni sono i viaggi, i libri e la cucina (nel senso che mi piace mangiare!).


Ogni giorno cerco anche di aiutare sui diversi canali Social tutte le persone che vogliono intraprendere il mio stesso percorso che mi ha portato da essere operaio a Libero Professionista.

GP: Ad oggi, come ti Definisci Professionalmente?

MM: Ad oggi mi definirei un Facebook Advertiser Freelance ovvero una persona che aiuta Imprenditori a vendere i propri prodotti/servizi Online e guadagnare grazie alla pubblicità su Facebook.

Non nego però che in futuro mi piacerebbe espandere la mia attività e creare alcuni progetti imprenditoriali.

GP: Come vedi l'evoluzione dei Social Network nei prossimi anni? Che strada prenderanno secondo te?

MM: In un futuro vicino, secondo me, gli algoritmi, l’intelligenza artificiale e la realtà aumentata influenzeranno notevolmente i Social Network.

L’Online si fonderà sempre di più con la Realtà fino a diventare un tutt’uno.

In un futuro più remoto, invece, mi viene da rispondere con una provocazione:

Esisteranno ancora i Social Network? Probabilmente sì, ma sicuramente non come li concepiamo ora. Staremo a vedere.

GP: Essere un Professionista nel 2021, quali sono i pro e contro?

MM: Come dico sempre essere un professionista e, come nel mio caso, un Freelance ha diversi vantaggi.

Primo su tutti la libertà: libertà di gestire il proprio tempo, libertà di lavorare con chi vuoi, libertà di viaggiare lavorando come e quando vuoi. Ovviamente causa Covid questo è stato poco possibile, ma resta un’alternativa valida per il futuro quando le cose miglioreranno.


Questi sono a mio avviso i vantaggi principali, ma ce ne sono sicuramente tanti altri.

Ovviamente c’è anche il rovescio della medaglia: entrate instabili (soprattutto per chi è agli inizi), incapacità nel gestire il proprio tempo e la separazione lavoro/vita privata oltre che una maggiore responsabilità. Quest’ultima ho scoperto che spaventa moltissime persone.

Come dico sempre essere Freelance non è rischioso, ma richiede disciplina e responsabilità nel cercare di portare il massimo dei risultati nei tempi prestabiliti.

GP: Come hai iniziato il tuo percorso Professionale? Quali sono state le motivazioni e/o abilità che ti hanno spinto e dato la forza per raggiungere i tuoi obiettivi. Prima di diventare un Freelance ero un Operaio in un’officina metalmeccanica. Per intenderci Tornitura e Fresatura di pezzi d’Acciaio.

Dopo 3 anni ho capito che quella non era la mia strada e quella vita non faceva per me.

Divorando libri e Blog ho acquisito le prime conoscenze che ho deciso di condividere su Instagram inizialmente e su LinkedIn e Youtube dopo.


Tutto questo mi ha permesso di trovare i primi clienti che, in piena pandemia, mi hanno dato la consapevolezza di potermi licenziare dal mio lavoro da dipendente per Aprire Partita Iva.

Il tutto non sarebbe stato possibile se non fosse stato per la mia motivazione e ambizione di creare un mio progetto personale senza dover rendere conto a nessuno.

È una sensazione che nasce da dentro, simile a un fuoco, che ti dice: “Puoi e devi fare di più”.

Così è stato, ma sono solo all’inizio!

GP: Di cosa vai più fiero? Oltre al fatto di aver preso coraggio e aver lascio il mio lavoro da dipendente per inseguire i miei sogni, la cosa di cui vado più fiero sono i miei fan e i miei studenti che ogni giorno mi mandano messaggi ringraziandomi per l’aiuto e i consigli che do loro.

Oltre ai contenuti gratuiti sui Social ho infatti creato anche un corso chiamato Facebook Freelance per aiutare tutte le persone che vogliono diventare liberi professionisti padroneggiando le Facebook Ads.

Quando uno dei miei studenti trova lavoro sono davvero fiero di me e di quello che sto costruendo.

GP: Cosa significa essere un "Facebook Ads Expert" ?

Essere un Facebook Ads Expert significa essere un professionista che porta risultati reali e concreti ai propri clienti grazie alla pubblicità su Facebook e Instagram.

Sottolineo risultati concreti perché è la mia filosofia: a fine mese si pagano gli stipendi dell’azienda con il fatturato e non con i Like e i commenti ai post.

GP: Qual è la sfida più grande che affronti ogni giorno? Lavorativamente parlando.

Sicuramente quella di restare sempre aggiornato sul tema Facebook Ads e sul Marketing in generale. Il mondo Online si muove molto velocemente e se non stai al passo qualcun altro più affamato di te ti sorpasserà.

L’altra sfida è invece quella di combattere i Guru del marketing. Ci sono ancora tantissime persone che sfruttano ragazzi giovani con promesse di guadagni facili e veloci.

Ogni giorno contribuisco nel mio piccolo a questa causa cercando di sensibilizzare le persone e cercando di essere d’esempio per loro.


Un esempio sano e costruito con il duro lavoro e non con qualche trucco.

matteo mangili al pc

GP: Progetti Futuri?

Sicuramente il mio obiettivo attuale è quello di migliorarmi ogni giorno come persona e come professionista, portando risultati sempre migliori ai miei clienti e aiutando sempre di più i miei studenti.

Nel breve periodo sicuramente mi piacerebbe viaggiare e girare il mondo, cosa che non ho mai avuto la possibilità di fare in passato.

GP: Se avessi un capitale extra di 10 Milioni, come li spenderesti / investiresti e perché ?

Bellissima domanda.

Se avessi quella cifra sicuramente ne investirei una parte in società in cui credo fortemente e che rispecchiano i miei valori.

Un’altra fetta la darei sicuramente in beneficienza, sposando la causa ambientale: purtroppo nel 2021 siamo ancora molto indietro sotto questo aspetto.

Io credo fortemente in un mondo migliore, un mondo più sano, pulito e felice.

Aiutare l’ambiente e gli animali è sicuramente uno dei miei obiettivi. GP: Qual è stato il tuo più grande fallimento lavorativo?

Nel mio personale vocabolario non esiste la parola fallimento perché ha ormai assunto un’accezione troppo negativa.

Ogni errore, ostacolo o passo falso rappresenta per me uno spunto di crescita e miglioramento.

In realtà ce ne sarebbero tanti, ma senza di loro non sarei qui in questo momento.

Perciò viva il Fallimento, in ogni sua forma.

GP: Dove ti vedi tra 10 anni ?

Se devo essere sincero non ne ho la più pallida idea.

Nel 2019 lavoravo ancora come Operaio e ora sono qui a parlare di Marketing.

Il mondo viaggia così velocemente che è impossibile prevedere ciò che succederà da qui a 10 anni. Sicuramente mi piacerebbe aprire una mia attività imprenditoriale, forse un’Agenzia di Marketing, ma ad oggi non ne sono ancora sicuro. Lo scopriremo vivendo!

GP: Cosa fa Matteo nel week end?

Nel Weekend cerco di staccare completamente la spina.

Faccio qualche passeggiata nella natura con la mia famiglia e il mio cane, leggo alcune pagine di un libro, ascolto musica e spesso mi rilasso guardando serie TV o Anime.

Come dico spesso non sono un supereroe quindi il riposo è fondamentale per la mia produttività e la mia salute.

GP: Se dovessi dare un consiglio ad un ragazzo under 20, cosa gli diresti?

Diciamo che sarebbe praticamente un mio coetaneo dato che io ne ho solamente 23.

Sicuramente gli direi di iniziare a leggere (nel caso non lo facesse già), di non pensare troppo ai soldi o ai beni materiali e di coltivare le proprie passioni nel tempo libero.

Leggere è il modo migliore e più economico per imparare nuove cose.

I soldi sono importanti ma non devono mai diventare un’ossessione perché sono una conseguenza del valore che generiamo e non la causa.

Infine, se c’è qualcosa che amiamo fare, dobbiamo sfruttare il nostro tempo libero per farla. Non c’è nulla di più bello di coltivare le proprie passioni e i propri hobby in un periodo come quello dei 20 anni dove, spesso, non abbiamo ancora grandi responsabilità.

GP: Quali sono secondo te le Skill più richieste nel tuo mercato attuale?

A mio avviso le skill più richieste e più utili sono 3:

1) Copywriting: ovvero l’abilità di scrivere in modo persuasivo con l’obiettivi di emozionare e vendere.

2) Advertising: un’abilità Evergreen che torna sempre utile in diversi modelli di Business

3) Negoziazione: la capacità di negoziare e chiudere clienti è un’abilità sempre più rara, richiesta e utile nel mercato.

Ne ho parlato proprio di recente in un mio video su Youtube.

GP: Su cosa dovrebbe investire oggi un giovane per farsi trovare pronto nei prossimi anni?

Essendoci passato anche io posso confermare che la migliore forma di investimento che un giovane possa fare è quella su se stesso.

Libri, corsi di formazione ed eventi dal vivo sono solo alcuni modi per diventare persone e professionisti migliori restando al passo coi tempi.

“Un investimento in conoscenza paga sempre il massimo interesse” Benjamin Franklin

Grazie Gabriele per questa bellissima intervista, ci vediamo alla prossima!


________

Riferimenti

Sito Web: www.matteomangili.it

Instagram: https://www.instagram.com/matteomangili/

Youtube: https://www.youtube.com/c/MatteoMangili97

Linkedin: https://www.linkedin.com/in/matteomangili/

Podcast: https://anchor.fm/matteo-mangili

Telegram: https://t.me/matteomangili